ROMA Un calciatore della Pianese, squadra di Piancastagnaio in provincia di Siena che milita nel girone A della Serie C, è ricoverato all’ospedale Le Scotte di Siena per essere risultato positivo al tampone del coronavirus. Si tratta del primo caso reso noto di calciatore professionista colpito dal Covid-19. Il suo caso, assieme a quello di un altro paziente toscano, è in attesa di validazione da parte dell’Istituto superiore di sanità. Il calciatore 22enne, che ha accusato i primi malesseri in albergo ad Alessandria, dove si trovava in ritiro con la squadra in vista di un incontro, non ha preso poi parte all’ultima trasferta prevista contro la Juventus Under 23.

Coronavirus, giornalista spagnolo positivo: era stato a Milano per Atalanta-Valencia

La nota della Regione Toscana

La squadra è rientrata a Piancastagnaio, mentre lui è rientrato autonomamente a casa. Mercoledì mattina gli è stato fatto il tampone a domicilio, che durante la notte ha dato un primo esito positivo. Dalle prime ore di stamattina è ricoverato all’ospedale delle Scotte, a Siena, in isolamento ed è – secondo quanto si legge in una nota della Regione Toscana – in buone condizioni di salute. Gli stessi malesseri sarebbero stati accusati qualche giorno prima da un secondo giocatore della squadra, che l’azienda sanitaria Toscana sud est sta rintracciando“. Adesso c’è preoccupazione per i contatti che, prima della manifestazione dei sintomi, il calciatore ha avuto con gli altri compagni di squadra e con tutti coloro che hanno interagito con lui.

Coronavirus, la Juve diventa Juvirus in Francia: social scatenati