AMD ha pubblicato la prima release di driver del mese di aprile, meglio nota come Radeon Software Adrenalin 2019 Edition 19.4.1.

Diversamente dalle versioni precedenti, i driver non introducono il supporto a nuovi giochi o miglioramenti prestazionali, ma si concentrano nella risoluzione di una serie di problematiche segnalate dagli utenti.


AMD ha risolto un problema che poteva portare a instabilità o a blocchi del sistema con tre o più schermi connessi e abilitati allo stesso tempo collegati a una Radeon VII o RX Vega. L’azienda ha sistemato un problema con World of Warcraft in versione 8.1.5 o successiva, che poteva andare in crash o bloccarsi con l’MSAA abilitato.

Sempre in tema di videogiochi, con i nuovi driver World of Tanks non dovrebbe più mostrare sporadicamente texture corrotte con una RX Vega quando le impostazioni del gioco sono al minimo.

Un altro bug sistemato riguarda il cursore del mouse che poteva scomparire o uscire dal limite della cornice superiore dello schermo sui sistemi con CPU Ryzen Mobile e grafica integrata Radeon Vega. Risolto un problema anche in Radeon WattMan, con l’auto-overclock che poteva fallire nell’aumentare la frequenza di clock sulle GPU Radeon RX Vega.

Infine, AMD ha sistemato un problema con Vari-Bright, opzione che permette di ridurre il consumo energetico ottimizzando il contrasto dell’immagine visualizzata a schermo. I cambiamenti all’opzione potevano infatti non essere applicati sui sistemi Ryzen Mobile con GPU integrata Radeon Vega.

Potete scaricare i driver da questo indirizzo per i sistemi Windows a 64 bit, Windows 10 e 7 segnatamente. Ricordiamo che le release di driver AMD supportano non solo le GPU dedicate, ma anche la grafica integrata nei processori, come le ultime generazioni di Ryzen con grafica Vega. L’azienda ha infatti unificato il supporto con la release 19.2.3 di febbraio, in modo da consentire a tutti di godere delle ottimizzazioni per gli ultimi videogiochi in uscita.