Gli Schumacher come gli Andretti e i Fittipaldi? Il giovane David schierato in FIA F3

Oltre oceano sono abituati, alle grandi famiglie di piloti che anche dopo più generazioni, sono sempre in pista con un rappresentante. Su tutti svettano i nomi americani degli Andretti, o i Fittipaldi, che dal Brasile hanno portato piloti in Europa e in F1.

Ecco, per l’Europa ci si sta mettendo con un certo impegno casa Schumacher. Perchè un figlio o un nipote che arrivano, dopo la prima generazione, a fare un Mondiale può anche capitar spesso; ma ora gli Schumi stanno facendo già poker.

Se il povero Michael giace malmesso nelle sue proprietà, nascosto dai curiosi, suo figlio Mick è già in odore di F1, almeno come test-driver e il nipotino, figlio di Ralf, debutta nel 2020 su una monoposto F3: David Schumacher correrà la stagione FIA intera con il team Charouz.

Il 18-enne per ora non ha fatto razzia di titoli come chi lo ha preceduto in famiglia, però i podi e qualche vittoria, a livello di Trofei minori, non gli sono mancati. A occhio, pare anche la passione non gli manchi.