La quarta sestina non scalfisce le posizioni dei primi sei, che quindi accendono alla superpole. Il migliore è Brendon Hartley, 12esimo a 382 millesimi. Felipe Massa chiude a 1.113 secondi in 22esima posizione (mentre il compagno di team, Mortara, è in superpole...). Il brasiliano compie uno spettacolare sovrasterzo e un bloccaggio all’ultima staccata. Solo Ma Qinghua fa peggio di lui. Il cinese è ultimo (Evans a parte) a 1.797 di distacco.

La superpole vede Da Costa segnare un inarrivabile 1:17.158. Dietro alla DS Techeetah si piazza la BMW Gunther, staccato di soli 69 millesimi. Terzo crono, a 95 millesimi, per Lotterer al volante della Porsche, che perde tutto alla prima staccata, nonostante i buoni tempi nel settore centrale e finale. Seguono De Vries, Mortara e Buemi.

Dal settimo posto in giù ci sono: D’Ambrosio, Sims, Rowland, Calado, Vergne, Hartley, Di Grassi, Frijns, Bird, Wehrlein, Mueller, Vandoorne, Abt, Turvey, Jani, Massa, Ma ed Evans.