Formula 1 2017, Renault toglie i veli alla RS17

Continuano le presentazioni delle monoposto per la stagione 2017 di Formula 1: oggi è la volta della Renault, che ha tolto i veli alla RS17 nel corso di un evento a Londra. La RS17 vanta una livrea inedita: a farla da padrona sul posteriore della monoposto è il nero, che lascia spazio al giallo nella parte anteriore. Così come la Sauber C36, anche la RS17 vanta un cofano motore a pinna di squalo, soluzione bandita all’inizio di questo decennio.

La Renault RS17 presenta il design dell’ala posteriore già visto sulla FW40 e sulla C36; il muso, poi, presenta una piccola protuberanza, soluzione adottata anche dalle vetture presentate in precedenza; peculiare, invece, è il condotto aerodinamico sotto il muso. La power unit della RS17, denominata RE17, rappresenta una rivoluzione rispetto a quella adottata lo scorso anno. La RS17 presenta un ERS totalmente rinnovato, sviluppato in collaborazione con Infiniti.

Per quanto riguarda gli obiettivi per la stagione che si appresta a cominciare, il responsabile di Renault Sport Racing, Jerome Stoll, ha dichiarato senza dubbi: «Ci aspettiamo di concludere il campionato costruttori in quinta posizione». Per il futuro, poi, le ambizioni sono ancora più grandi: stando a Cyril Abiteboul, il direttore generale di Renault Sport, la casa francese vuole vincere il mondiale entro il 2020.

I piloti che nella stagione 2017 di Formula 1 difenderanno i colori della Renault sono il confermato Jolyon Palmer e la new entry Nico Hulkenberg, in arrivo dalla Force India. Hulkenberg, 29 anni, ha vinto la 24 Ore di Le Mans 2015 su Porsche 919 Hybrid accanto a Nick Tandy ed Earl Bamber, ma non è mai salito sul podio in Formula 1, pur avendo conquistato una pole position in Brasile nel 2010 con la Williams. Palmer, 26 anni, figlio d’arte, è alla seconda stagione in Formula 1; il pilota britannico ha vinto il campionato GP2 nel 2014.

1di 6