L’americanissima Ford Mustang GT si presenta in una nuova versione rievocativa: si chiama California Special e si ispira all’allestimento che la Casa dell’ovale blu lanciò nel 1968. Questo nuovo modello sarà prodotto in serie limitata.

Look vintage

Le linee della Mustang GT sono rafforzate dalla grafica sulla portiera che sfuma nella presa d’aria posta davanti alla ruota posteriore (proprio come sulla vettura di 50 anni fa). Cambia anche la parte frontale: più cattiva con il logo del cavallino sul lato sinistro della griglia (in tinta nera) e un diverso disegno del paraurti, della minigonna e dei fendinebbia. Sul cofano compaiono due uscite dell’aria in linea con le nervature, mentre al posteriore la parte di carrozzeria tra i due fari è in nero e compaiono 4 grossi scarichi (2 per lato). Molto sportivo lo spoiler, basso e largo. Esclusivi anche i cerchi in lega a 5 razze e le colorazioni: Velocity Blue, Need for Green e Dark Highland Green (lo stesso della versione Bullit).

Gli interni alternano la pelle al tessuto scamosciato nero e ci sono tanti dettagli in rosso come le cuciture a contrasto e il logo GT/CS sui poggiatesta. Sulla parte destra della plancia è presente una targhetta identificativa del modello che ne esalta l’esclusività. La California Special monta un impianto audio Bang & Olufsen da 1.000 watt con ben 12 altoparlanti.

La nuova Ford Mustang GT California Special sarà spinta da un motore V8 5.0 litri con 460 CV affiancato da cambio oppure dal 4 cilindri EcoBoost e scarico sportivo con valvole attive.