Al Salone di Ginevra 2018 le novità di Ford sono rivolte anche ai giovani amanti della guida sportiva: la piccola ma aggressiva Fiesta ST si rinnova sotto il cofano e dentro l’abitacolo. Ecco cosa è cambiato rispetto alla versione precedente.

Motore 3 cilindri

Sotto il cofano della nuova Ford Fiesta ST ci sarà un propulsore 3 cilindri EcoBoost da 1.500 cc: la potenza è di circa 200 CV, con una coppia massima di 290 Nm. I tecnici della Casa americana promettono un’accelerazione da 0-100 km/h in soli 6,7 secondi. Ovviamente è presente il turbo e anche la fasatura variabile: per ridurre i consumi senza ridurre le prestazioni, è stato studiato un sistema che riduce l’afflusso di benzina, il movimento delle valvole e disattivare/riattivare 1 dei 3 cilindri in soli 14 millisecondi quando le condizioni di guida non richiedono la piena disponibilità di potenza.

Per quanto riguarda l’elettronica ci sono ben 3 modalità di guida (Normal, Sport e Track), che variano le configurazioni di motore, lo sterzo e i controlli di stabilità. Per rendere ancora più emozionante e divertente la Fiesta ST, c’è una tecnologia di ottimizzazione elettronica del suono (Electronic Sound Enhancement, ESE) e la valvola attiva di controllo del sound dello scarico. Così si sente ruggire il motore rimanendo nei limiti di emissioni consentite.

Esteticamente la Fiesta ST è molto più aggressiva del modello standard: minigonne, cerchi maggiorati, assetto ribassato e doppio scarico al posteriore. Non manca un piccolo spoiler che si estende sopra il lunotto posteriore. All’interno ci sono i sedili sportivi marchiati Recaro, tanti dettagli in alluminio (che esaltano il DNA sportivo della vettura americana) e un display da 4,2”.

Visualizza gallery (10 foto)
La Gallery
  • +1