Il Circuit de Catalunya, viste le sue caratteristiche miste, è il banco di prova ideale di nuove soluzioni: per questo motivo, il GP di Spagna è spesso scelto dai team per apportare degli aggiornamenti aerodinamici. È il caso della McLaren, che a Montmelò porta un inedito ed innovativo muso, che presenta due lunghe pinne che scorrono ai suoi lati.

Per realizzare queste nuove pinne è stato necessario restringere la larghezza del muso (vedi A) rispetto alla larghezza del telaio. Le due lunghe pinne (vedi B) scorrono lungo tutto il musetto e servono per indirizzare e incanalare aria verso la zona centrale del fondo.

È presente inoltre nella zona inferiore del muso una ampia pinna orizzontale per ogni lato (vedi C) ancorata ai piloni che ha la medesima funzione di incanalatore d’aria.

Il nuovo muso presenta ancora il bulbo centrale, che tuttavia ora è aperto; altre due aperture, presenti ai lati del bulbo centrale ma più arretrate, fanno entrare aria verso il fondo del musetto (vedi D).

Disegno: Gabriele Pirovano