La strada verso la massima efficienza delle monoposto di Formula 1 passa anche dai dettagli. Per il Gran Premio di Spagna la Ferrari adotta degli inediti specchietti retrovisori, che diventano dei veri e propri elementi aerodinamici. Se quelli vecchi erano ancorati al telaio, quelli nuovi portati a Barcellona sono fissati all’Halo.

Sopra lo specchietto, inoltre, è presente un inedito deviatore di flusso. I nuovi elementi mantengono sempre i due soffiaggi all’interno che indirizzano aria verso le bocche dei radiatori, ma la nuova pinna posta sopra incanala l’aria anche verso l’ala posteriore, oltre a generare un carico aerodinamico leggermente maggiore rispetto alla versione standard usata sino ad ora.

Disegno: Gabriele Pirovano