Grazie alla vittoria nel Gran Premio di Russia, Valtteri Bottas è diventato il 107esimo alfiere nella storia della Formula 1 ad aver vinto almeno una gara, e il quinto della sua nazione, la Finlandia, dopo Keke Rosberg, Mika Hakkinen, Kimi Raikkonen e Heikki Kovalainen. Il pilota della Mercedes, dopo aver beffato in partenza il poleman, Sebastian Vettel, è riuscito a non perdere la concentrazione quando, nelle ultime fasi di gara, la SF70H del tedesco si faceva sempre più grande nei suoi specchietti.

Vettel è giunto secondo al traguardo, a soli 6 decimi da Bottas. La sua rimonta sul finlandese, costruita a suon di giri competitivi con la mescola supersoft, è stata vanificata, almeno in parte, dall’ostruzione di Massa in fase di doppiaggio. A completare la top three troviamo Kimi Raikkonen, al primo podio stagionale. Raikkonen con Bottas ha costituito la prima coppia finlandese sul podio dal Gran Premio di Ungheria 2008. In quell’occasione, fu proprio Raikkonen a fare compagnia ad Heikki Kovalainen, che in terra magiara colse l’unica vittoria in Formula 1 della sua carriera.

Se Bottas è stato protagonista di una prestazione degno di nota, non si può dire lo stesso del suo blasonato compagno di squadra, Lewis Hamilton. Il vicecampione del mondo in carica non è andato oltre il quarto posto in gara, dopo aver faticato per tutto il weekend nel portare gli pneumatici nella finestra ideale di utilizzo. Il confronto con Bottas è sorprendentemente impietoso: Hamilton ha rimediato oltre quattro decimi di ritardo in qualifica e 36 secondi in gara.

Chi sono i promossi e i bocciati del weekend di gara di Sochi? Ne parliamo con il nostro inviato F1, Paolo Ciccarone; con Massimo Arduini, Brembo Senior Motorsport Consultant; e con un ospite d’eccezione, Stefano Accorsi. L’acclamato interprete di Veloce come il vento, stregato dal mondo dei motori, ha deciso di mettersi al gioco debuttando nel Campionato Italiano Turismo al volante di una Peugeot 308 Racing Cup.