Eco carburanti, Italia prima in Europa

L’Italia conferma il proprio primato nella vendita di vetture ad alimentazione alternativa: un’auto su quattro delle 953.355eco-friendly acquistate nell’Unione Europea è stata immatricolata nel nostro paese.

A fare da padroni, però, non sono ibrido ed elettrico, bensì l’alimentazione a gas: delle 230.010 unità eco-friendly vendute in Italia, il 70,3% (161.785 vetture) appartengono a quest’ultima categoria. Si tratta di un dato decisamente superiore alla media europea, che si attesta al 21,6%.

Sono bassi, invece, i dati relativi all’elettrico: se in Europa il 30,1% delle vetture alternative è 100% green, in Italia la percentuale scende al 2,1%. Dei 287.270 veicoli di questa tipologia venduti nel nostro continente nel 2017, solo 4.827 sono stati immatricolati nel Bel Paese. Si tratta, in ogni caso, di una cifra quasi raddoppiata rispetto ai 12 mesi precedenti: nel 2016 erano state 2.819.

Decisamente più alte sono le vendite di auto elettriche in Germania (54.617 unità), Regno Unito (47.298) e Francia (36.835), per non parlare della Norvegia che, con 62.313 unità, detiene il primato in Europa. A livello europeo, oggi un’auto ogni 54 immatricolate è elettrica; nel 2016 la proporzione era di una ogni 72. L’Italia è al penultimo posto della graduatoria dei singoli paesi, con una vettura ogni 408.

Per quanto riguarda le vetture ibride, invece, delle 460.418 vendute in Europa del 2016 (+ 51,6% rispetto al 2016 e 48,3% delle auto ad alimentazione alternativa nel 2017), 63.398 sono state immatricolate in Italia. Anche in questo caso, la cifra è quasi doppia rispetto al 2016 (37.420). L’incidenza di questo tipo di propulsione sul mercato totale è del 3,2%, la quota nell’ambito delle auto eco-friendly, invece, è del 27,6%.