ROMA – Dalla Curva Nord sono partiti altri cori contro la madre di Nicolò Zaniolo. Nella gara vinta dalla Lazio contro l’Udinese per 3 a 0, dal settore biancoceleste sono stati intonati nuovi cori contro Francesca Costa: “La mamma di Zaniolo è una p*****”. Già in diverse partite, sempre dal settore della Lazio, erano partiti insulti contro la signoraZaniolo, che in ogni occasione ha risposto sui social: “Anche domenica nei vostri pensieri… Magari nel 2020 riuscirete a inventare qualcosa di più originale, questo è un tantino noioso ormai… Un abbraccio a tutti, nessuno escluso!”. Con ironia ed estrema eleganza Francesca Costa ha risposto sui social al video degli insulti postato da un tifoso laziale che aveva taggato lei e il figlio.

Gli infortunati a Trigoria anche nel giorno di riposo: Pastore lavora per tornare

Meno di un mese fa la madre del talentogiallorosso aveva parlato a Radio Capital del fenomeno sempre più frequente negli stadi di intonare cori contro di lei:“Gli insulti sessisti li vedo nella stessa misura dei cori razziali e di quelli territoriali. Alcuni tifosi mi mandano in posta privata le storie in diretta su Instagram, mi taggano e io le pubblico perché voglio denunciarla questa cosa. Gli insulti sessisti li vedo nella stessa misura di quelli razzisti e di discriminazione territoriale. Sono soprattutto uomini adulti quelli che stanno allo stadio – continua mamma Zaniolo -, ma chi mi scrive ha 14-15 anni e questi adolescenti mi scrivono le cose peggiori. Sono una mamma, e mi preoccupa che un tale atteggiamento potrà essere usato da loro in futuro contro la fidanzata o contro la moglie o qualsiasi personaggio femminile con cui avranno a che fare da grandi”.

Kolarov: “Gioco altri quattro anni. Mi piace la determinazione di Fonseca”

Lazio, altri cori dalla Curva Nord sulla madre di Zaniolo. Lei risponde così