dati aggiornati

Il bollettino del ministero della Salute sulla base dei 175.429 tamponi effettuati. Superata quota 80mila decessi dall’inizio della pandemia

Coronavirus: il bollettino del 13 gennaio – I dati di oggi

Il bollettino del ministero della Salute sulla base dei 175.429 tamponi effettuati. Superata quota 80mila decessi dall’inizio della pandemia

13 gennaio 2021


4′ di lettura

I DATI DEL CONTAGIO
Loading…

Sono 15.774 i nuovi positivi al coronavirus alle 17 di mercoledì 13 gennaio e portano il totale, dall’inizio della pandemia, a quota 2.319.036 (+0,68% giorno su giorno). Il tasso di positività è del 9%, in calo rispetto al 10,05% di martedì. I morti, nelle ultime 24 ore, sono stati 507(+0,63%) così da totalizzare le 80.326 unità da febbraio a questa parte. Gli attualmente positivi conteggiati in Italia sono 564.774 (-0,92%) e di questi 23.525 ricoverati con sintomi (187 in meno rispetto al giorno precedente, -0,78%) e 2.579 in terapia intensiva (60 in meno nel confronto con martedì, -2,27%). Le persone sottoposte a isolamento domiciliare sono 538.670 (-0,92%). Dimessi e guariti, nelle 24 ore, sono 20.532 (+1,24%). Questo il quadro che emerge a seguito del bollettino quotidiano del ministero della Sanità, elaborato sulla base di 175.429 tamponi effettuati contro i 141.641 di martedì 12 gennaio.

Lombardia prima per nuovi contagi

Le regioni con il maggior numero di tamponi positivi sono Lombardia (2.245), Sicilia (1.969), Veneto (1.884), Lazio (1.612), Emilia Romagna (1.178), Campania (1.098), Puglia (1.082), Piemonte (1.009). Al di sotto di quota mille troviamo Friuli Venezia Giulia (546), Toscana (507), Marche (480), Trentino Alto Adige (444), Liguria (395), Abruzzo (314), Umbria (307), Calabria (283), Sardegna (233), Molise (97), Basilicata (72), Valle d’Aosta (19).

Loading…

Lazio, i nuovi casi sono 1.600. Superata quota 100mila guariti

Nel Lazio su oltre 13mila tamponi (+475) si registrano 1.612 casi positivi (+231), 41 decessi (-1). È stata superata quota 100mila guariti (+1.935). Diminuiscono i decessi e le terapie intensive, mentre aumentano i casi e i ricoveri. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 11% ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende a 5%. I casi a Roma città tornano a quota 700.

IL TREND GIORNO PER GIORNO
Loading…

Emilia Romagna, calano le positività

Sono ancora in calo i numeri del contagio in Emilia Romagna: nelle ultime 24 ore sono stati riscontrati 1.178 nuovi casi, sulla base di 15.883 tamponi. Diminuiscono i ricoverati anche se si contano ancora 66 morti, fra cui una donna di 53 anni e un uomo di 56 nel Ravennate. Dei nuovi contagiati più della metà, 619, sono asintomatici, individuati grazie a screening e contact tracing. I casi attivi, cioè i malati effettivi, sono 57.980, il 95% dei quali in isolamento a casa perché non necessita di cure particolari. In calo anche i ricoveri: i pazienti in terapia intensiva sono 229 (-8 rispetto a mercoledì), 2.679 quelli negli altri reparti Covid (-51). Le 66 nuove vittime, che portano a 8.520 il totale dei morti dall’inizio della pandemia, sono 23 a Bologna (fra cui un uomo residente in provincia di Macerata), 11 a Modena, nove in provincia di Ravenna, sei nel Piacentino, cinque nel Riminese, quattro in provincia di Forlì-Cesena, tre in quella di Reggio Emilia e due a Parma. Prosegue anche la campagna di vaccinazione: alle 15.30 si è raggiunta la metà della prima tranche, con 90.776 vaccinazioni; 5.638 le somministrazioni oggi a quell’ora.

RICOVERI E TERAPIE INTENSIVE
Loading…

Abruzzo, contagi in risalita

Tornano a salire i dati dell’emergenza in Abruzzo. Sono 314 i nuovi casi accertati con i test delle ultime ore. Sono emersi dall’analisi di 3.905 tamponi: è risultato positivo l’8,04% dei campioni. Si registrano nove decessi recenti: il bilancio delle vittime sale a 1.300. In aumento gli attualmente positivi. A fronte di un lieve calo dei ricoveri complessivi, che passano dai 516 di martedì ai 508 di mercoledì, aumentano le terapie intensive. Dei nuovi positivi il più giovane ha sei mesi e il più anziano 91 anni. Quelli con meno di 19 anni sono 36: 5 in provincia dell’Aquila, 11 in provincia di Pescara, 15 in provincia di Chieti e 5 in provincia di Teramo. I nove decessi, tre dei quali risalenti ai giorni scorsi, ma comunicati solo oggi dalle Asl, riguardano persone di età compresa tra 59 e 102 anni: 5 in provincia di Chieti, 3 in provincia di Pescara, una in provincia di Teramo. Gli attualmente positivi sono 37 in più, per un totale di 11.216: 468 pazienti (-10 rispetto a mercoledì) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva e 40 (+2, al netto di dimissioni, decessi e 5 nuovi ricoveri) sono in terapia intensiva, mentre gli altri 10.708 (+87) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. I guariti sono 25.823 (+226).