ROMA – «Qui sto bene». Alla vigilia del big match contro la Juventus il tecnico rossonero RinoGattuso prima fa chiarezza sul futuro poi rilancia le ambizioni Champions del Milan: «Certo che si può vincere, chiamatela l’impresa se volete – dice -. Questa partita viene a pennello ed è una grande occasione». Su come battere i bianconeri il tecnico non ha dubbi: imitare proprio l’impresa della Juve capace di ribaltare il 2-0 subito a Madrid con l’Atletico in Champions.

ROMA – In casa giallorossa arriva il 42° infortunio muscolare, quello di Santon che contro la Fiorentina ha rimediato una lesione miotendinea al bicipite femorale sinistro: prognosi tra le quattro e le cinque settimane. «Ma non date la colpa alla preparazione di EusebioDiFrancesco» spiega al corrieredellosport.itPaoloRongoni, preparatore atletico del Marsiglia di RudiGarcia, con un trascorso anche a Trigoria: «Non c’è mai un solo motivo – spiega – l’infortunistica è una questione multi fattoriale»

FERRARI – Un corto circuito interno ad una centralina di attuazione dell’iniezione motore. Questa la causa che ha rallentare CharlesLeclerc nel GranPremio del Bahrain. Lo ha spiegato in una nota la Ferrari che in questi giorni hanno potuto analizzare a fondo la SF90. Il Cavallino sottolinea che il monegasco disporrà della power unit impiegata nel GranPremio del Bahrain anche in Cina.

OLIMPIADI INVERNALI 2026 – La tanto attesa firma è arrivata: il governo ha detto “si” alle garanzie finanziarie a sostegno della candidatura di Milano-Cortina 2026. Il tanto atteso annuncio è stato dato dal sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri con delega allo Sport, GiancarloGiorgetti, durante il seminario legato alla visita della Commissione di Valutazione del Cio. Il Presidente del ConiGiovanniMalagò si è detto «contento di quello che abbiamo fatto» ma ha poi ammesso: «Pensare di aver vinto sarebbe l’errore più grande».

Di Enrico SarzaniniEdipress