domenica 24 dicembre 2017 16:35

(ANSA) – ROMA, 24 DIC – Una ricognizione è in corso a Niameyper verificare le necessità e mettere a punto gli assetti dellanuova missione militare in Niger, che sarà forte di “alcunecentinaia di uomini”, pronti a partire “non appena ci sarà ilvoto in Parlamento”. Lo ha detto il capo di Stato Maggiore dellaDifesa, generale Claudio Graziano, presente a piazza Venezia, aRoma, dove ha incontrato i militari che partecipanoall’operazione Strada Sicure. “Non sarà – ha assicurato il generale – una missione’combat’: il nostro contingente avrà il compito di addestrare leforze nigerine e renderle in grado di contrastare efficacementeil traffico di migranti ed il terrorismo”. Il dispiegamento della nuova missione, ha aggiunto, “avverràgradualmente” e, contemporaneamente, ci sarà una riduzione delnumero dei militari impiegati in Iraq, “nel momento in cui Daeshè stato sconfitto, anche se dovremo mantenere l’addestramentoperchè il pericolo terrorismo continuerà”.