BRUXELLES – Primo viaggio da premier bis. Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte è a Bruxelles dove avrà una serie di incontri con i vertici delle istituzioni europee. Il primo bilaterale è con la prossima presidente della Commissione europea Ursola von der Leyen. E prima dell’arrivo, Conte ha affidato a un post su Facebook l’agenda della sua giornata. “Bisogna superare il regolamento di Dublino sui flussi migratori”.

“Dobbiamo fare molto di più sui rimpatri con l’aiuto dell’Ue, anche su questo abbiamo la piena attenzione”: lo ha detto il premier Giuseppe Conte a Bruxelles. “In Italia non possiamo dirci soddisfatti del sistema dei rimpatri”, che “dovranno essere gestiti a livello europeo, integrando gli accordi che devono essere a livello europeo non possono essere affidati agli Stati come l’Italia”, ha aggiunto.

in riproduzione….

Condividi

E il premier aggiunge: “In Europa non abbiamo tempo da perdere, ritengo sia prioritario accelerare per raggiungere tre obiettivi fondamentali e strategici per l’Italia e gli interessi degli italiani: la modifica del Patto di stabilità a favore della crescita, il superamento del Regolamento di Dublino sui flussi migratori, un regime di misure e interventi straordinari che favoriscano la crescita e lo sviluppo del nostro Mezzogiorno”. Ancora: “Occorre sostenere gli investimenti, a partire da quelli ambientali e sociali nell’ottica di uno sviluppo sostenibile che dia nuovo impulso al mercato del lavoro italiano, evitando un’impostazione di bilancio pro-ciclica non adeguata alle prospettive economiche del continente”.

E’ “significativo” che il presidente del Consiglio Giuseppe Conte “abbia scelto le istituzioni europee e Bruxelles come primo viaggio dopo la fiducia. Tra di noi è chiaro che i problemi dell’Italia si risolvono in Europa e che l’Ue è più forte con il contributo italiano”. Il commento su Twitter del presidente del Parlamento Europeo David Sassoli, dopo l’incontro con Conte.