sabato 17 dicembre 2016 17:11

ROMA – Dopo il poker del Frosinone a Trapani, continua la 19ª giornata di Serie B. Il Bari batte l’Avellino per 2-1 al San Nicola trovando un posto per i play off (ottava posizione in classifica) mentre la Ternana esce sconfitta in casa contro il Vicenza. Vittoria esterna anche per il Carpi che espugna l’Arechi. Solo un pareggio tra Latina e Brescia.

CLASSIFICA SERIE B

BARI-AVELLINO 2-1 – Incredibile Colantuono. Il Bari batte di misura e in rimonta l’Avellino per 2-1. Con i tre punti il tecnico romano conquista la vittoria numero 200 in campionati professionistici (A, B e Lega Pro), una storia iniziata in Imolese-Sambenedettese 1-2, in C-2, marzo 2002. Al San Nicola ci pensa Fedele a decidere la partita. Dopo il gol di Castaldo, il centrocampista batte Frattali con un gran tiro al 57′. Fedele non si ferma qui e all’80’, approfittando di una mischia in area, agguanta il pallone e smarcato calcia a botta sicura insaccando alle spalle del portiere avversario.

CITTADELLA-PISA 1-0 – Continua il record negativo in trasferta per il Pisa. Con il ko interno del Cittadella (1-0), i ragazzi di Gattuso non trovano ancora la vittoria fuori casa. Lontano dall’Arena Garibaldi, inoltre, solo due reti all’attivo. Complice anche l’espulsione di Di Tacchio per aver colpito al volto Maniero, gli ospiti subiscono la rete della sconfitta nei minuti finali del primo tempo. Salvi interviene di testa su un cross da calcio di punizione, Ujkani non può nulla sulla conclusione angolata. Poi nel finale di gara succede di tutto allo stadio “Tombolato”, Gattuso protesta per un presunto contatto su Longhi e viene allontanato dalla panchina.

LATINA-BRESCIA 1-1– La serie di risultati utili consecutivi continua per il Latina che, con il pareggio di oggi (numero cinque di fila ndr), arriva a sette partite senza sconfitta. I padroni di casa passano in vantaggio solo al 70′ con Bisoli. Straordinaria rete del figlio del tecnico del Vicenza, che riceve dai 25 metri, e scaglia un destro imprendibile per Pinsoglio. La sfera sbatte sulla traversa e termina in rete, sulla sinistra. All’83’, però, l’arbitro vede un fallo di Coly su Boakye e non ha dubbi: è calcio di rigore. Dal dischetto va proprio l’attaccante ghanese che non sbaglia e agguanta il pareggio. Con questo risultato per il Brescia si tratta del quinto punto nelle ultime cinque gare.

NOVARA-CESENA 3-1 – Dopo il pareggio di Brescia nell’ultimo turno, il Novara supera il Cesena (che perde così per la quinta volta consecutiva in trasferta) per 3-0. Un po’ di nebbia sul Piola non guasta il bel gioco soprattutto quello espresso dai padroni di casa. Il match si decide tutto nel primo tempo. Al 21′ è Sansone a sbloccare la gara, poi raddoppia Scognamiglio al 39′ e dopo due minuti Calderoni cala il tris. Non basta la rete nel finale di Garritano.

PRO VERCELLI-SPAL 3-1– La Pro Vercelli, reduce dalla sconfitta di Perugia, torna alla vittoria dopo due mesi e si allontana, di poco, dalla zona calda della classifica. Si fermano, invece, i ragazzi di Semplici. Emmanuello, Morra e Palazzi decidono la partita. All’85’ prova di orgoglio per gli ospiti che accorciano le distanze portandosi sul 3-1 con Bonifazi ma la rete non basta per evitare il ko.

SALERNITANA-CARPI 1-2 – Succede di tutto all’Arechi. Il Carpi espugna Salerno, battendo i padroni di casa per 2-1. Al 41′ la Salernitana resta in dieci uomini per un’ingenuità di Coda che falcia Crimi in ripartenza e si becca il secondo cartellino giallo con conseguente espulsione. La superiorità numerica favorisce il Carpi che, al 52′ trova il gol del vantaggio. Concas pesca in area Lasagna, Terracciano si supera sul colpo di tacco del n°15 ospite. Di Gaudio ribatte in rete dal dischetto. Si riprende subito la Salernitana di Sannino che trova il pari al 64′: punizione di Rosina, deviata per due volte dagli ospiti. Il tocco di Gagliolo beffa Belec. Complice, forse, il secondo giallo in pochi minuti per Sabbione, autore di un fallo su Improta, che fa rimanere in dieci i ragazzi di Castori. Al 90′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo di Letizia, Bifulco prende il tempo a Schiavi e batte Terracciano in spaccata firmando la rete della vittoria.

SPEZIA-PERUGIA 2-1– Lo Spezia si riscatta dopo il ko con la Spal e vince in rimonta per 2-1 contro il Perugia che esce sconfitto dopo sette risultati utili consecutivi. Il match-winner della sfida allo stadio “Picco” è Granoche. Al 57′ cross perfetto di Migliore, “El Diablo” di testa anticipa Monaco e mette il pallone dove Rosati non può arrivare. Dopo sedici minuti è ancora lui il protagonista. Azione elaborata dei padroni di casa che porta al colpo di testa di Migliore, respinto da Monaco, sul tap in Granoche prima vede una parata miracolosa di Rosati, poi “El Diablo” insacca.

TERNANA-VICENZA 1-2 – Seconda vittoria consecutiva da parte del Vicenza che si impone per 2-1 grazie al gol dell’ex Giacomelli e al rigore trasformato nel finale da Pucino. In avvio di ripresa aveva riagguantato il pari la Ternana con Petriccione. Nel finale di gara i padroni di casa restano anche in dieci uomini per l’espulsione di Di Noia che stende sulla corsia di destra Rizzo. Inevitabile il rosso diretto per il centrocampista che interviene sulle gambe dell’avversario.

TUTTO SULLA SERIE B