Anas: bando per 50 ingegneri strutturisti

Pubblicato da Anas il bando per la ricerca e l’assunzione di circa 50 ingegneri strutturisti, provvisti di profilo professionale di Tecnico Ispezione Ponti: il bando è parte del grande piano di assunzioni di Anas per dotare il territorio e le strutture centrali delle migliori professionalità tecniche e di addetti alla mobilità su strada.

Anas (Gruppo FS Italiane) prosegue così nella sua crescita: già nel 2019 ha assunto circa 1.250 unità ed entro la fine di quest’anno prevede l’entrata in servizio di ulteriori 900 unità, necessarie, oltre al percorso di valorizzazione del personale interno, per garantire all’azienda di incrementare la sua operatività.

«Il nostro obiettivo – ha dichiarato Massimo Simonini, Amministratore Delegato di Anas – è di potenziare il servizio offerto da Anas, innalzando i livelli di sicurezza e monitoraggio delle infrastrutture, anche alla luce del riassetto della rete nazionale che ha portato al rientro di oltre 3.500 km di rete».

Con la prima tranche del rientro strade, Anas ha acquisito oltre 1.300 ponti e più di 200 cavalcavia e se ne prevedono altrettanti con la seconda, del quale è in corso l’iter di riclassificazione di 3.700 km di rete.

Le figure professionali ricercate dovranno, fra l’altro, pianificare ed effettuare attività di ispezione delle opere, coordinare le ispezioni condotte da ditte esterne, alimentare banche dati e sistemi aziendali e monitorare ed esaminare dati ed esiti delle ispezioni.

Tra i requisiti essenziali per l’ammissione, è necessario aver maturato un’esperienza di almeno tre anni nella progettazione e realizzazione di opere civili, nell’ambito di nuove opere e/o della manutenzione straordinaria, nella progettazione e gestione di sistemi di monitoraggio strutturale di ponti e viadotti e/o nella direzione lavori.

Per informazioni dettagliate sul bando, è possibile consultare il sito www.stradeanas.it alla sezione Lavora con noi/Ricerche in corso; i candidati dovranno far pervenire la propria domanda entro le ore 24 del prossimo 1° giugno, corredata dalla documentazione richiesta.