sabato 25 novembre 2017 12:54

(ANSA) – ISLAMABAD, 25 NOV – Scontri e arresti in Pakistandopo l’intervento della polizia per mettere fine in un’area fraIslamabad e Rawalpindi, ad una protesta avviata l’8 novembre dalmovimento sunnita Tehreek-i-Labaik Ya Rasool Allah (TLY) perchiedere le dimissioni del ministro della Giustizia, ZahidHamid. In tenuta anti-sommossa le forze di sicurezza hanno attaccatonella zona denominata Faizabad Interchange con gas lacrimogeni eproiettili di gomma i circa 1.000 manifestanti, che hannorisposto con un lancio di pietre, arrestandone almeno 350.Più di100 persone sono rimaste ferite negli scontri scoppiati e unagente è rimasto ucciso. Proteste simili anche a Lahore, Karachie in altre zone del Paese.